La trasparenza è sempre un valore,
sopratutto se associato a scelte di qualità.

Dalle terre che furono della Contessa Matilde di Canossa, nasce una pasta, trafilata al bronzo, essiccata a bassa temperatura dal sapore antico e dal colore unico.. La Sua firma è per Voi la nostra garanzia di qualità.

la tenuta cuniola

Dalle terre che furono quella della contessa Matilde di Canossa nasce una pasta trafilati dal bronzo edificata bassa temperatura, eseguì sui principi di valorizzazione del territorio. Il grano duro, la cui vita viene tracciata dalla semina, e la plastificazione, nella stessa tenuta dov'è coltivato, fanno della pasta della contessa un esempio di filiera km zero di alta qualità. La sua firma è per voi la nostra garanzia di qualità.

Un esempio di produzione a Km 0

A San Martino di Ferrara sorgono le terre dove coltiviamo il grano duro con il quale produciamo la nostra pasta di semolato a Km. 0. Per noi Km. 0 i confini della Tenuta di 500 ettari, all’interno della quale seguiamo con cura tutte le varie fasi di coltivazione e produzione della pasta.

Scopri i nostri prodotti

Dedizione
alla qualità

Non stressiamo la pasta
Per garantirvi una pasta dall’elevata qualità ed un controllo ancora più accurato della produzione, abbiamo realizzato il Pastificio nella nostra Tenuta. É qui, dopo che le trafile hanno trasformato il semolato, che avviene la fase di essiccazione.

Essiccazione lenta
L’essiccazione, in Pastificio, procede lentamente dalle 14 ore per la pasta corta fino alle 20 ore per la pasta lunga, perché acquisti la giusta consistenza e porosità. Diamo il giusto tempo alla pasta affinché sprigioni il suo sapore.

La certificazione ISO22005 della nostra filiera sono segno di garanzia e trasparenza per i nostri consumatori,  l’ottenimento di questa importante certificazione per garantirvi i nostri elevati standard di sicurezza agroalimentare. Quello che vi raccontiamo non è solo una bella storia ma una meravigliosa realtà.
Per noi i km zero sono i confini della Tenuta, all’interno della quale seguiamo con cura tutte le varie fasi di coltivazione del grano duro e della produzione della Pasta della Contessa. Solo la parte della molitura viene lasciata ad un Mulino della nostra zona attentamente selezionato. Seminiamo Noi. Coltiviamo Noi. Produciamo Noi.

la filiera corta

Seguiamo l’intero ciclo di vita del nostro grano duro da quando é solo un seme: giorno dopo giorno, stagione dopo stagione, curiamo la sua crescita  fino a realizzare la nostra pasta.
La filiera corta è una filiera produttiva caratterizzata da un numero limitato di passaggi produttivi, volti a d accorciare la distanza  fra il produttore e il consumatore. Lo scopo principale di tale filiera è  aumentare la qualità e allo stesso tempo ridurre i costi al consumo e del consumo dei prodotti.

Cicle_life

Trattiamo con cura l’intero ciclo della nostra pasta. Datiamo tutto il percorso produttivo infatti è soggetto ad un attento controllo. Sporcarsi le mani, ammirare la crescita delle spighe, sentire il profumo della terra bagnata della pioggia, rispettare i tempi della natura perché il grano possa crescere senza stress.

La Pasta artigianale

è una pasta italiana artigianale di puro semolato e dall’elevato valore proteico. La tradizione trafilatura al bronzo le conferisce un inconfondibile colore ed una particolare ruvidità per meglio assorbire i condimenti.

La nostra Pasta, grazie ad una trafilatura al bronzo marcata. rimane molto porosa.
Il sugo entra in questi microscopici fori per non uscire mai più, diventando parte integrante del boccone.

Valori
nutrizionali

Pasta di semolato di grano duro.Ingredienti: semolato di grano duro, acqua.

la nostra pasta

Seguiamo l’intero ciclo di vita del nostro grano duro da quando é solo un seme: giorno dopo giorno, stagione dopo stagione, curiamo la sua crescita
 fino a realizzare la nostra pasta.

Fusilli

IDEALE CON PESTO E PINOLI
Mettete il pesto in una ciotola abbastanza grande da poter contenere la pasta e copritela con un piatto  pellicola trasparente, altrimenti potrebbe scurire. Lessate la pasta  in abbondante acqua salata e scolatela, con una ramina forata, direttamente dentro la ciotola del pesto. Mescolate accuratamente assieme ad un filo d’olio a crudo. Servite decorando con i pinoli e le scaglie di Pecorino.

torna su
Please turn your phone